Skip to main content

Via dei Novale, 1
30033 Noale (VE)

Lunendì - Venerdì
09:00 / 13:00
15:30 / 19:30
Sabato
09:00 / 13:00

Via dei Novale, 1 30033 Noale (VE)
Lunedì - Venerdì
09:00 / 13:00
15:30 / 19:30
Sabato
09:00 / 13:00

Viaggio di nozze in Giappone tra modernità e antiche tradizioni

Anna e Damiano, i “nostri” sposi, erano entusiasti all’idea di partire per il loro viaggio di nozze in Giappone: un’esperienza straordinaria dall’altra parte del mondo, sia geograficamente che culturalmente.

Noalway Travel li ha accompagnati, passo dopo passo, garantendo che ogni dettaglio del loro viaggio fosse curato con attenzione. Il nostro obiettivo era far sì che questo viaggio di nozze in Giappone fosse non solo un’esperienza indimenticabile, ma anche un capitolo d’amore e avventura scritto su misura per loro. Vedere il loro entusiasmo crescere giorno dopo giorno è stata la più grande soddisfazione.

Dal momento in cui Anna e Damiano sono entrati in contatto con Sunada, il loro assistente di viaggio giapponese parlante italiano, hanno subito compreso quanto coinvolgente sarebbe stato il loro viaggio: da lì è stato un crescendo di emozioni.

In poche ore, il jet lag si è dissolto, lasciando spazio a giornate piene di scoperte che si susseguivano ad ogni sguardo, esperienza e incontro. Ogni bicchierino di sake è diventato un momento magico, un sorso di tradizione giapponese da assaporare insieme. Ti raccontiamo la luna di miele dei nostri sposi appena rientrati!

I punti forti della luna di miele in Giappone

Il Paese è considerato da molti come il non plus ultra del mondo avveniristico, dei grattacieli che svettano al di sopra dei palazzi imperiali, della modernità che prevarica la tradizione, ma non tutti sanno che esiste un Giappone che, fuori dai soliti percorsi, è capace di stupire attraverso i luoghi che narrano la tradizione della sua cultura millenaria

Tutti i novelli sposi partono per il Giappone con l’idea – fondata – di visitare una delle destinazioni turistiche più interessanti. Tuttavia, ciò che forse ancora non sanno è che il Giappone è in grado di catturare i sensi con un’eclettica varietà di attrazioni capaci di trasportarti in epoche completamente diverse.

La calda e pacata accoglienza giapponese e la storia ricca di eventi e tradizioni millenarie sono il fulcro del viaggio, ma è soprattutto la cultura di questo popolo la parte più affascinante. Se da una parte il Giappone è rimasto isolato dal resto del mondo per lungo tempo, racchiuso all’interno di un sistema feudale dominato da famiglie potenti guidate dai samurai, dall’altra questa chiusura ha permesso all’arcipelago di sviluppare un linguaggio artistico, culturale e critico del tutto differente dal resto del mondo.

Ed è proprio questa originalità estetica, di pensiero e di arti che ha trascinato Sara e Michele alla ricerca di quel sublime concetto di bellezza che hanno visto nelle delicate ceramiche, nell’arte della calligrafia, del sumi-e e dell’ikebana.

Ed è proprio quando credi di aver raggiunto l’apice dell’esperienza che il Giappone ti sorprende con la straordinaria vivacità di Tokyo, una metropoli frenetica che mescola la cultura pop dei manga con treni che sembrano provenire da un racconto futuristico. Dulcis in fundo: a chi non piace il sushi? Ecco, ora hai davanti gli ingredienti per un viaggio di nozze davvero perfetto!

Le tappe del viaggio di nozze in Giappone di tre settimane

Sara e Michele hanno deciso di non “perdere” neanche un giorno del permesso matrimoniale e di fiondarsi con anima e corpo in un viaggio che sognavano da una vita. Desideravano vedere più cose possibili (d’altronde in Giappone non ci si torna tutte le settimane, vero?), ma anche potersi godere qualche esclusiva esperienza di coppia. In fondo è un viaggio di nozze: dev’esserci sempre spazioper vivere questo momento romantico.

Abbiamo così studiato un itinerario che dall’aeroporto di Venezia Marco Polo li ha portati, con un solo scalo, ad Osaka, città cosmopolita ed importante centro economico-commerciale del Paese. L’aspetto della città, modernissimo, contrasta con il teatro di marionette e con la vicina isola di Miyajima, luogo sacro in cui convivono uomini e dei, e Hiroshima, città simbolo della tragedia nucleare ma soprattutto emblema della pace.

Non poteva mancare Kyoto, la culla della civiltà giapponese dove ammirare luoghi antichissimi come il Tempio Kinkaku-ji completamente ricoperto da foglie d’oro, i castelli patrimonio UNESCO, e gli antichi quartieri che conservano ancora il fascino del Giappone antico.

Una delle tappe preferite dai nostri sposi? Nara, l’antica capitale imperiale dominata dall’incantevole presenza del parco dei cervi sacri e il vicino santuario di Fushimi Inari, famoso per le migliaia di torii color vermiglio.

E se a questo punto del viaggio credevano di aver visto già tutto, ecco arrivare Kanazawa, con scenari pittoreschi tra i quai spiccano il Giardino Kenroku-En, uno dei più grandi del Giappone, il quartiere dei samurai Nagamachi e le case da tè di Higashi Chayagai.

Da qui sono poi partiti alla volta delle alpi giapponesi con abitazioni in legno, stradine del periodo Edo, alberi da cedro profumatissimi e spettacolari vedute sulle cime innevate.

Ultima tappa obbligatoria: Tokyo, la metropoli che non dorme mai tra grattacieli, luci al neon, negozi alla moda e quartieri eclettici. Passeggiando per Takeshita Dori è impossibile non rimanere travolti dal mix di cultura che rendono questa città unica al mondo. Ovviamente non basterebbe una vita per scoprire tutto il Giappone, ma i nostri sposi sono tornati con gli occhi che brillavano così tanto, che siamo abbastanza convinte che non sarà il loro ultimo viaggio nel Paese del Sol Levante!


7 Giugno 2023